Breve descrizione del percorso, per non rovinarvi il piacere di scoprirlo…

Il percorso dell’Erbaluce Night Trail, anche abbreviato in ENT, si sviliuppa su una lunghezza di circa 30Km con un dislivello positivo di 800m tra i territori dei comuni di Candia Canavese, Caluso, Barone, Mazzè, Mercenasco, Montalenghe, Orio Canavese.
Le fatiche dei podisti iniziano dall’area prospiciente il parco avventura Anthares nella zona Lido di Candia Canavese e dopo un  brevissimo tratto di asfalto, punta  tra i boschi di castagno verso le frazioni “La Motta” e “Barengo” di Mazzè di cui lambisce  le abitazioni per percorrere in seguito i sentieri sulle colline nel territorio di Mazzè.

Pur non essendo sentieri particolarmente ripidi il dislivello è sempre positivo perchè dalle rive del lago si sale sulle colline che fanno parte dell’Anfiteatro Morenico della Serra di Ivrea.
Sempre correndo tra i castagni il percorso porta verso il territori di Caluso ed i suoi vigneti che accoglieranno i corridori soltanto dopo aver scollinato la collina dei “3 Doss” percorrendo un ripido strappetto sterrato la cui pendenza è decisamente superiore al 10%.

 Lo spettacolo che attende gli atleti è veramente particolare: davanti a loro occhi si estendono i vigneti di Erbaluce di Caluso D.O.C.G. della collina di “San Antonino” ma lo sguardo si perde sulla pianura delimitata dalle colline del Monferrato da un lato e caratterizzate dalla vista all’orizzonte della Mole Antonelliana di Torino.
Dove aver disceso la collina, ed aver corso una parte di percorso ai suoi piedi, si torna sul percorso dell’Alta Via dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea correndo su dei single track che ne percorrono le creste da Caluso in direzione del lago di Candia.

Il percorso prevede un paio di salite, ed uno strappo particolarmente ripido oltre il 15%, per portare gli atleti verso alcuni caratteristici caratteristici “canalini” da correre in discesa, a raggiungere nuovamente la zona di partenza sulle rive del lago di Candia dove è previsto il primo ristoro.

È qui che gli atleti che partecipano alla staffetta asimmetrica si daranno il cambio: l’atleta che ha corso la prima parte del percorso scambierà il testimone con il suo compagno che inizierà la sua parte di fatica correndo i restanti 19Km del percorso.
Intanto le coppie, dopo essersi rifocillate al ristoro puntano con decisione verso le colline Moreniche che porta verso ilterritorio del comune di Mercenasco.
Raggiunto il culmine delle colline si correrà sulle creste tra i territori di Candia e Villate di Mercenasco, per poi puntare con decisione verso Montalenghe non senza avere affrontato un paio di strappi decisi tanto in salita che in discesa.
 

Giunti in prossimità dell’abitato di Montalenghe si sale su una strada in acciottolato arrivando al secondo ristoro: da qui inizia un tratto di single track in salita fino alla punta della cresta che sovrasta il paese a nord est.
Proseguendo sul sentiero si punta verso il il territorio di Orio Canavese correndo per una buona parte all’interno delll’ancora bellissimo parco dell’ex-PreventOrio, che era un istituto per la convalescenza dei persone con problemi polmonari ora in completo stato di abbandono.
A questo punto il percorso scende attraverso bellissimi e tecnici canaloni con un sentiero a tratti ripido in direzione est, avendo a destra la pianura verso Torino, per poi risale gradualmente lungo l’Alta Via dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea fino alla Chiesa Romanica di Santo Stefano di Candia, a cui si giunge dopo aver percorso una breve ma ripida (pendenza superiore al 22% in un paio di tratti) con una vista che consente di vedere tutta la pianura ed il lago nella sua interezza.

Oramai le nostre fatiche sono quasi concluse.
Dalla Chiesa di Santo Stefano si corre sulle creste sottostanti per poi scendere rapidamente verso l’abitato di Candia Canavese e da qui sulle rive del lago con il sentiero illuminato da torce accese sino all’arrivo.

Sul percorso sono previsti 3 cancelli orari, che gli atleti dovranno superare per portare a termine la gara, posti rispettivamente:
1. Ristoro presso Lido di Candia (circa 12.5Km) a 1h 40m.
2. Ristoro presso Montalenghe (circa 19Km) a 2h45.
3. Ristoro presso Chiesa di S. Stefano a Candia (circa 28Km) a 4h.